La filosofia

e l'esperienza

Consapevoli del significato di ristorazione organizzata, abbiamo aperto le nostre vedute alla possibilità di “italianizzare” il concetto americano di “steak house”, utilizzando materie prime del territorio e adoperando la modalità italiana di lavorazione e cottura della carne, ovvero poca marinatura, assenza di salse a fronte di un maggior uso di olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

La crescita

e la svolta

Il successo di questa esperienza ci spinge a voler creare una nostra catena tutta italiana a cui abbiamo dato il nome di “Lostecco”, dall’omonimo spiedo di 400 gr, piatto di punta del menu.

Il ramo dell’affiliazione, però, ha portato alcune difficoltà nella gestione e per questo motivo abbiamo preferito abbandonare il franchising, optando, da un anno a questa parte, per un controllo diretto e totale dei punti vendita.

Con questa filosofia abbiamo riaperto un primo locale a Borgio Verezzi, al quale se ne stanno aggiungendo altri nel territorio piemontese, con l’obiettivo di mantenere un alto standard qualitativo del prodotto e lanciandoci in una nuova sfida: aprire i nostri locali a corsi di cucina per adulti ma soprattutto per bambini.

Il locale

e lo staff

Dopo un’accurata selezione, grazie ai tanti curriculum ricevuti, abbiamo scelto candidati del posto, prediligendo professionisti del settore alberghiero per poter intraprendere un percorso formativo interno, in grado di affinare le qualità già acquisite.

L’età della nostra squadra è volutamene variegata allo scopo di permettere, anche ai meno giovani di reinserirsi nell’ambito lavorativo e di dare un particolare contributo in termini di esperienza allo staff.

Il nostro obiettivo, fin dal principio, è stato quello di creare una vera squadra vincente, un gruppo non asettico, ma che ben s’identifica nei valori che vogliamo trasmettere.

go top